Tag

,

Ingredienti:

Per la pasta frolla
(1000g pasta)

500 g farina manitoba
250 g burro
200 g zucchero a velo
4 tuorli ( uova )
scorza di limone grattugiata

Per la crema pasticciera:

500 ml latte di soia ( riso )
50 g maizena (farina)
1 baccello di vaniglia
6 tuorli
150 g zucchero

Preparazione:

Pasta frolla

Mettete la farina, un pizzico di sale ed il burro appena tolto dal frigo, quindi ancora freddo in una boule …Amalgamate bene fino ad ottenere un composto dall’aspetto sabbioso e farinoso . Aggiungete lo zucchero .  Formate con il composto ottenuto la classica fontana . Nel centro versate  e i tuorli
e la scorza di limone grattugiata. Amalgamate velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto compatto ed abbastanza elastico. Formate con l’impasto ottenuto una palla , avvolgetela con della pellicola trasparente  e mettete il tutto a riposare il frigo per almeno mezz’ora.

Crema pasticciera:

 Per preparare la crema pasticcera ponete sul fuoco una casseruola capiente con il latte (tenendone da parte circa mezzo bicchiere), quindi prendete il baccello di vaniglia, apritelo in due ed estraetene i semi. Aggiungete i semi ed il baccello di vaniglia vuoto al latte, portate a leggera ebollizione il tutto, quindi togliete la casseruola dal fuoco e lasciate in infusione la vaniglia nel latte per circa 10 minuti.
In una terrina a parte lavorate i tuorli con lo zucchero, aiutandovi con uno sbattitore elettrico
dovrete ottenere una crema spumosa e biancastra. Continuando a sbattere unite  a filo un terzo del latte tiepido contenuto nella casseruola poi incorporate la farina setacciata ,unendola poco alla volta. Eliminate ora il baccello di vaniglia, rimasto nel latte  che nel frattempo si è ulteriormente aromatizzato, e versate il composto di uova, farina, zucchero e latte nella stessa casseruola . Rimettete il tutto sul fuoco e portate ad ebollizione, mescolando frequentemente. Per profumare la crema potete usare anche una scorza di limone, che toglierete dopo l’infusione, quando viene tolto anche il baccello di vaniglia, oppure qualche goccia di liquore per dolci o dei chicchi di caffè.
 Affinché il composto si addensi lasciate sobbollire a fuoco dolce per qualche minuto, continuando a sbattere con la frusta per evitare che si formino grumi . Prendete ora il mezzo bicchiere di latte freddo che avevate tenuto da parte e unitelo a filo alla crema pasticcera, mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare: la vostra crema pasticcera è pronta . Per evitare che si formi una “pellicola” in superficie mentre la crema si raffredda, copritela con un disco di carta forno oppure coprite la terrina dove è contenuta con un canovaccio inumidito, o, ancora, potete mettere sulla superficie della crema qualche fiocchetto di burro. Se non dovete utilizzarla subito potete lasciarla raffreddare, coprirla a contatto con della pellicola  e riporla in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. Al momento di servirla, estraetela dal frigorifero almeno mezz’ora prima per portarla a temperatura ambiente.

 Preparazione crostata:

Una volta trascorso il tempo necessario estraete dal frigorifero la pasta frolla, accendete il forno a 180°, imburrate ed infarinate le pirofile. Io ho utilizzato delle piccole pirofile mi sembravano più adatte . Ma voi potete utilizzare benissimo anche uno stampo grande del diametro di circa 28 cm.
Stendete la pasta frolla su un piano di lavoro e con l’aiuto di un matterello. Inserite la pasta frolla nello stampo  e modellate i bordi con i rebbi di una forchetta. Poi con gli stessi rebbi, bucherellate l’impasto sul fondo.
Tagliate un cerchio di carta forno delle stesse dimensioni del fondo della crostata e ponetelo sopra di esso, in modo che lo preservi dall’indurimento durante la cottura.
Infornate per 40 minuti.
Quando l’impasto apparirà ben dorato e i bordi saranno staccati dallo stampo, sfornate la base e lasciatela raffreddare.
Nel frattempo tagliate le fragole.
Ponete la base della crostata su di un piatto da portata e riempitela con la crema pasticciera precedentemente preparata. Disponete le fragole  sopra la crema pasticciera  a piacere.

Consigli:

 Nella ricetta originale si utilizza anche una ricopertura…A me piace senza… Mi da l’idea di freschezza…Amo sentire le fragole al naturale….!
Se voi invece volete una ricopertura, ci sono tanti modi di farla….Questo è uno…

Ingredienti ricopertura:

300 g fragole
200 ml acqua
menta q.b
10 g gelatina(fogli)
50 ml sciroppo fragole

Preparazione:

Mettete 200 ml di acqua sul fuoco , la menta e 50 ml di sciroppo di fragola.
Mescolate bene gli ingredienti tra loro, poi portate ad ebollizione e quindi abbassate il fuoco; fate bollire per due minuti e quindi spegnete.
Fatte ammolare la gelatina in una boule di acqua e giaccio . Trascorsi 5 minuti, togliete la gelatina, strizzatela e inseritela nello sciroppo precedentemente preparato…
Lasciate intiepidire la gelatina mescolando di tanto in tanto , e poi, servendovi di un cucchiaio, ricoprite con il composto ottenuto l’intera crostata .
Mettete la crostata di fragole a raffreddare nel frigorifero per almeno un’ora.

Annunci